Pubblicazione in CASAfacile Agosto 2017
L'inatteso “dentro” il passato “illeso” Dentro una pianta rigida di una tipica casa maltese, trame distributive sbilenche ed in parte trasparenti spingono aria e luce fino agli ambienti più bui. Giuseppe, fedele lettore della rivista, ha recentemente acquistato una tipica casa a Sliema, una città maltese a pochi chilometri da La Valletta. La pianta, complessa, stretta e profonda, si sviluppa su due elevazioni, ha ingresso da un'ampia strada e un comodo patio su retro-prospetto. La zona notte, adiacente al prospetto principale, prende luce e aria grazie ad un bow-window, mentre la zona giorno si affaccia sul patio. Gli ambienti centrali invece, senza luci e finestre, sono bui ed angusti. Avendo ottenuto il permesso di sopraelevare ed ampliare la struttura il nostro lettore vuole realizzare quattro appartamenti per vacanza. Deve però fare i conti con la scarsa possibilità di utilizzare al meglio questi sfortunati ambienti della casa. Per questo motivo chiama Salvatore Samaritano, architetto CF Style che, mantenendo intatta la pianta originale, sfruttando le ampie arcate, sovrappone ad essa un nuovo impianto distributivo, libero, leggero, a volte trasparente, allungando così i percorsi di luce e soddisfacendo in pieno le richieste di Giuseppe. Questa tipica casa maltese aveva, in entrambi i livelli, una camera da letto esposta su strada, un soggiorno intermedio senza luci e finestre, cucina e bagno illuminati dalle aperture sul patio retrostante. L’intervento prevede il recupero della pianta originaria, in particolare la demolizione dei tamponamenti che avevano ridotto notevolmente la larghezza delle vecchie arcate poste tra la zona notte e quella intermedia. Questo garantisce un ampio passaggio di luce dai bow-windows verso le zone prive di aperture, divenute a questo punto luogo ideale per realizzavi i servizi igienici. Ad aiutare le ampie arcate ritrovate, un sistema di tramezzature oblique, leggere e parzialmente trasparenti che, non rispettando alcun parallelismo con l'impianto preesistente, eliminano il rischio di scadere nel solito disimpegno a corridoio e agevolano la formazione di spazi utili e funzionali su entrambi i lati. E così la zona notte, dove trova spazio anche un sistema trasformabile che di notte è un comodo terzo posto letto e di giorno uno scrittoio, rimane quella di maggior carattere grazie alla presenza di un elemento tradizionale qual è il bow-window, la stanza dove ogni vacanziero a Malta vorrebbe dormire. Mentre quelli che prima erano spazi ciechi, adesso sono comodi bagni discretamente illuminati.

Continuando, accetto che Salvatore Samaritano Architetto e il gruppo Houzz utilizzino cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i loro rispettivi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più sull'Informativa sulla Privacy di Salvatore Samaritano Architetto e l'Informativa sulla Privacy di Houzz.